Ortoflorovivismo ed energie da fonti rinnovabili

La nascita di Fiori Frutta Qualità è il classico sogno nel cassetto che si è concretizzato in un’apprezzata realtà in continuo ampliamento ed evoluzione.
E’ stato da subito sostenuto con entusiasmo dal Comune di Celle Ligure , da sempre attento e partecipe alle problematiche ambientali, uno dei primi Comuni in Italia ad ottenere la Certificazione Ambientale, considera l’ambiente in cui è collocato, una risorsa importante e come tale deve essere difeso, conservato e valorizzato.
La scelta dell’abbinamento ortoflorovivaismo – energie da fonti rinnovabili è stata una naturale evoluzione del “Comune pensiero”.
Fiori Frutta Qualità è una manifestazione creata in collaborazione con il Consorzio Promotur, la Regione, la Provincia e la delegazione FAI di Savona, per promuovere e diffondere la cultura botanica legata all’utilizzo delle nuove tecnologie, delle fonti rinnovabili e del risparmio energetico. L’evento, primo per tipologia, punto di incontro tra specialisti dei vari settori apporta scambi ed informazioni per un vasto ed appassionato pubblico sempre più partecipe ed interessato alla tutela e salvaguardia del nostro patrimonio verde.


Giunto al terzo anno l’evento si è posto come importante appuntamento per gli appassionati del settore che trovano non solo il meglio della produzione vivaistica italiana ma anche una vetrina dove poter conoscere le nuove energie da fonti rinnovabili e guide utili per la sostenibilità ambientale.
Un importante filtro neutrale al quale rivolgersi prima delle scelte che potranno cambiare le nostre abitudini energetiche è rappresentato dal CeRSAA, il Centro di Sperimentazione Agricola di Albenga che negli ultimi anni ha testato vari sistemi energetici integrativi anche e soprattutto per le aziende vivaistiche.
Un segno tangibile di rispetto dell’ambiente già dai primi passi all’interno di Fiori Frutta Qualità, è rappresentato inoltre dalla scelta di utilizzare shopper biocompostabili in Mater-Bi® per ogni piantina e ogni altro acquisto.
I sacchetti, hanno certificazione “OK Compost” che garantisce, in base alla norma europea EN13432, la trasformazione del prodotto in ammondante per terreno , in 90 giorni, se correttamente smaltito in un impianto industriale.
E’ solo un piccolo assaggio…